Si sta facendo un gran parlare, nelle ultime ore, di un malware appositamente sviluppato per infettare gli utenti di Facebook e di Google Chrome. In realtà, al netto dei titoli sensazionalistici che ci è capitato di leggere, non è nulla di diverso rispetto a quanto già accaduto nei mesi scorsi.

Il malware, che sarebbe stato realizzato da un team di sviluppatori turchi, utilizza un cliché già noto: l'iscritto a Facebook vedrà 

arrivare un messaggio proveniente da un amico col quale viene invitato a visionare un video. Cliccando sul link, si verrà reindirizzati verso una pagina web esterna al social network sul quale è presente la frase "per guardare il video installa l'estensione". Un comportamento del genere dovrebbe già insospettire: se si possono visualizzare i video di YouTube, quale estensione dovrebbe essere installata? E poi, il messaggio circa la mancanza di un plugin non dovrebbe essere certo restituito dal sito web quanto dal browser: tutte le più recenti versioni dei browser, infatti, mostrano un'indicazione inequivocabile sull'identità di un'estensione non installata o non abilitata.

Niente più carta per i fax in ufficio! Si risparmia tempo e denaro

BizFAX-E100 permette di risparmiare notevolmente sulle risorse come carta, energia elettrica, tempo e denaro.


Il phishing è un tipo di attività malevola svolta via Internet attraverso la quale un aggressore cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali sensibili.

Si tratta di una attività illegale che sfrutta una tecnica di ingegneria sociale: attraverso l'invio casuale di messaggi di posta elettronica che imitano la grafica di siti bancari o postali, un malintenzionato cerca di ottenere dalle vittime la password di accesso al conto corrente, le password che autorizzano i pagamenti oppure il numero della carta di credito.

I vecchi attacchi di massa  di phishing stanno lasciando il posto ad attacchii a basso volume ma altamente mirati.

Oggi la posta elettronica è uno degli strumenti di lavoro più importanti per le aziende. Nonostante l'uso diffuso e le misure di sicurezza volte a contrastare le minacce, l'email rimane altamente vulnerabile e bisogna approcciare la sicurezza in modo nuovo, dal momento che i vecchi attacchi di massa stanno lasciando il posto ad attacchi di spear-phishing a basso volume ma altamente mirati.

Informativa Privacy

Consulenza Informatica Srl Via Giorgione, 20 - 35020 Albignasego (PD) - Italy Tel. +39 049 8962252 // Fax +39 049 8968103 // P.Iva 03247240280.

Questo sito utilizza i cookies, puoi accettare i nostri cookies cliccando il bottone "Accetta informativa"